Coaching Narrativo: le storie siamo noi

È un percorso di Coaching che valorizza gli stimoli narrativi. La narrazione riguarda il racconto di avvenimenti dove il Coachee è protagonista o un personaggio della trama. Attraverso il racconto del Coachee emerge l’intenzionalità: le azioni mosse a seguito di fatti, opinioni, sentimenti. Emerge anche il valore della rappresentazione: i personaggi, gli obiettivi, le azioni.

Il Coaching narrativo parte con un incontro introduttivo che illustra le caratteristiche del percorso e le particolarità dello storytelling. Si prosegue con un ciclo da 4-6 sessioni di Coaching per un primo itinerario narrativo (una sorta di diario personale). Alla fine delle sessioni emerge un filo conduttore che unisce tutti i racconti in termini di identità (chi sono) e percorso (cambiamento, evoluzione)

Possono essere rappresentate dal Coach le 3 dimensioni che il coachee può aprire: passato, presente e futuro. Si riprendono gli elementi di struttura tipici della sessione di Coaching, semplicemente orientati in chiave più narrativa… apertura sessione, relazione, spazio, flusso.. chiusura e guadagni.

Il Coachee sceglie cosa raccontare in termini di evento chiave – rispetto al suo presente, al passato, alla sua immaginazione di eventi futuri che lo riguardano.  Gli altri eventi possono precederlo o seguirlo, subire salti improvvisi ma identificabili in relazione all’evento chiave del racconto. Se la narrazione riguarda il passato oppure il presente, gli obiettivi della sessione che il coach deve far emergere con le sue domande guida sono:

  • morale del racconto, insegnamenti appresi
  • focus per la missione personale (autostima)
  • corso di azioni da sviluppare in modo diverso dal passato (cambiamento).

Se la narrazione riguarda il futuro gli obiettivi della sessione sono:

  • la propria visione da realizzare (autoefficacia e autorealizzazione)
  • nuovi obiettivi di cambiamento e azioni per il futuro (cambiamento).

coaching-narrativo-storie-siamo-noiCon la narrazione si ri-conosce la propria storia e poi si lascia che il Coachee lavori sulle parole per creare una nuova narrazione. Si può cambiare angolazione, scrivere una nuova storia, sviluppare i capitoli, con nuovi focus e nuova energia. Per la ristrutturazione della storia personale il Coach utilizza spunti ed elementi dello storytelling ed in particolare del ciclo dell’eroe di Campbell. La finalità è quella di accompagnare e sostenere il Coachee nel suo «viaggio» narrativo rappresentando:

  • obiettivo finale da raggiungere
  • nemico od ostacoli che si frappongono: persone, situazioni avverse, blocchi personali
  • potenzialità da esprimere
  • alleati

La narrazione che il coachee effettua durante una sessione di coaching narrativo è il «simulatore di volo» che prepara poi alle situazioni reali da vivere.
Sii la tua storia, il futuro è l’unica dimensione del tempo nella quale si può scrivere il cambiamento.

This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Italy License.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *